mercoledì 4 dicembre 2013

La Cultura rende liberi: uno spot per riflettere

Cari naviganti,
ci avviciniamo al Natale e le manifestazioni culturali si affacciano con sempre maggiore frequenza nella nostra cara Isola. Questo dato è assolutamente confortante e lo è ancor di più alla luce della crisi economica che da qualche anno imperversa in Italia, che, come sappiamo, ha portato ad un taglio netto dei fondi destinati alla CULTURA e alle attività ad essa connesse.

E' molto curioso che un settore così importante per l'economia italiana e in un Paese che da sempre vive di storia, la cultura sia stata messa da parte. 
Cultura intesa come istruzione, turismo, imprenditorialità ad essa legata, patrimonio storico, artistico, risorse umane.

Non è un mistero la drammatica situazione in cui versano alcuni fra i siti archeologici più celebri della storia (vedi Pompei); è una triste realtà la fuga dei cervelli all'estero; è incredibile che la promozione del nostro Patrimonio costringa i professionisti a svolgere questo compito sotto forma di vero e proprio volontariato.

Noi giovani impegnati attivamente nel settore turistico-culturale siamo in netta difficoltà nella proposizione di manifestazioni e iniziative di alto livello culturale, persino di quelle a basso costo!

Mi intristisco sapendo che la maggior parte della manifestazioni finanziate in Sardegna riguardino il cibo! Sagre sagre e sagre! Pancia piena e cervelli leggeri!!!

Mi dispiace ma io proprio non ci sto!!! La superficialità che sta permeando la nostra attuale società alimenta la predisposizione al menefreghismo totale soprattutto nei giovani!

Politica? Inutile! Studiare? Si, ma senza passione! La storia del nostro popolo sardo? Ma chi se ne frega! Io sono cittadino del mondo! Leggere un libro? Noia totale! Queste ed altre le frasi che spesso sento pronunciare dai miei coetanei.

La bellezza del corpo e la sua cura oscura le menti, le impigrisce, le rende schiave di un sistema!

Questi sono alcuni motivi che mi hanno spinto a realizzare un cortometraggio dal titolo "La cultura rende liberi", in collaborazione con Giuditta Sireus e Laura Argiolas, due giovani donne che come me si cibano di cultura, quotidianamente.



Sceneggiatura: Claudia Prinzis
Cosceneggiatrice: Giuditta Sireus
Regia, riprese e montaggio: Laura Argiolas
Interpreti: Claudia Prinzis e Giuditta Sireus
Make up : Claudia Prinzis
Location: Villa Siotto, Sarroch (CA)

Ecco a voi il video e aspetto come sempre i vostri commenti :)

Twitter & Instagram: #laculturarendeliberi


BuonBlogger viaggi cari navigatori :)

sabato 30 novembre 2013

"L' essenza della terra": non un semplice spot!

Carissimi navigatori,
è con molto piacere che in questo post vi presenterò la prima parte di un lavoro svolto in team, inerente al settore turistico ovviamente! La Sardegna e il suo sviluppo restano  al primo posto dei miei sogni!!!

Tutto nasce in modo molto spontaneo. La mia amica e collega Giuditta Sireus scova sul web un bando strepitoso: Concorso video "Le città della terra".
Come potete leggere cliccando sul link, il concorso è rivolto alla realizzazione di uno spot della durata di soli 60 secondi che illustri un itinerario turistico e di un cortometraggio rispondente a due Hashtag: Comunità e Terra Cruda. 

Come da premessa vi parlerò del nostro primo prodotto realizzato: lo spot "L'essenza della terra".




L' Associazione nazionale Città della Terra Cruda, nell' ambito del progetto CIVIS, elenca i paesi aderenti al concorso, nei quali avremo poi girato le riprese da inserire nello spot: Arbus, Gonnosfanadiga, Pabillonis, Samassi, San Gavino, Serrenti e Serramanna.

Io e Giuditta, prese dalla frenesia creativa, ci mettiamo subito alla ricerca del nostro futuro regista, e andiamo a scovarlo in quel di Codrongianos (SS): lui è Giovanni Soletta.

Carichi di speranza e tante idee, ma sprovvisti di tempo materiale, ci diamo due giorni di tempo
per effettuare tutte le riprese necessarie a creare il nostro prodotto.

Una corsa contro il tempo!!!

Ma il team è riuscito nel suo intento consegnando il giorno della scadenza il prezioso elaborato che proprio ieri si è aggiudicato il PRIMO PREMIO DEL CONCORSO!

Ebbene si miei cari navigatori, ce l' abbiamo fatta!!!



Prima di lasciarvi alla visione del filmato, vi lascio alla mia analisi dello spot, fatta come spettatrice e operatrice del settore turistico sostenibile e responsabile.

Itinerario turistico:  non una semplice carrellata di belle immagini, ma luoghi accessibili e già valorizzati da un lato e su luoghi non accessibili alla massa custodi dei preziosi saperi delle arti sarde.

Fattore antropologico: Lo spot segue l'incessante muoversi mistico delle mani e delle braccia della Madre Terra (Francesca Chia), che nello scenario suggestivo della Tomba dei Giganti di Gonnosfanadiga, rievoca una simbologia circolare e di contatto con la terra che affonda le sue radici nei millenni. La terra, potente elemento, celebrato anche dai primi filosofi greci, emerge con tutta la sua potenza vitale, naturale, misteriosa. Un'energia simbiotica tra sacerdotessa e terra, evocativa della grande cultura sarda ancora nascosta ai più.

Non solo le mani della sacerdotessa, ma le mani di una giovane donna, di un uomo, di un' artigiana.

La fusione tra i movimenti delle mani e delle immagini è fluida, così come fluida è la visione dello spot.

La Comunità:  è la vera forza della nostra Terra Sarda, l'emblema della robustezza della nostra Identità di popolo. Così come le case in terra cruda resistono nei secoli come esempio di straordinaria architettura bio, così noi sardi non ci pieghiamo davanti alle tante incursioni culturali a cui siamo sottoposti ancor oggi.

Vi lascio ora alla visione dello spot vincitore del Concorso, ovvero il nostro!!! La nostra creatura cinematografica, turistica, culturale e 100% sarda.

1° PREMIO concorso "ITINERARI CITTA' DELLA TERRA" sezione spot. 
Per avere evidenziato il fascino e la suggestione delle figure umane e dei costumi tradizionali, per avere richiamato l'interesse del lavoro artigiano e dei saperi agroalimentari e, al contempo, per avere messo in risalto la bellezza del territorio, dei luoghi abitativi, della natura e dei monumenti più antichi del mondo della terra cruda.

IDEA, SOGGETTO: Giuditta Sireus 

RIPRESE E MONTAGGIO: Giovanni Giovanni Soletta Video 

ASSISTENTE ALLA REGIA: Claudia Prinzis

MUSICHE: Mauro Spiga 

TECNICO AUDIO: Matteo Zanda

video

Per una visione migliore cliccate il link Youtube!!!
Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=AXrMfc7BDTI&feature=share
Twitter - Instagram : #lessenzadellaterra

Nel video:
Madre Terra: Francesca Chia 
Coltelleria Tziu Coltelleria Boiccu
Panificio Pasticceria Porta
Sartoria Rita Cossu
gruppo folk Santa Barbara Gonnosfanadiga 
Odette Chitarro e lo zafferano di San Gavino Monreale

I luoghi:
Tomba dei Giganti "San Cosimo" di Gonnosfanadiga
Piscinas (Marina di Arbus)
Ingurtosu
La Gradinata di Gonnosfandiga
Teatro di Serrenti 
Casa Museo di Pabillonis
Chiesa San Geminiano di Samassi
Abitazioni "Case in Terra Crude" dei territori di Pabillonis, San Gavino, Serrenti, Gonnosfanadiga, Arbus, Serramanna, Samassi.

Un grazie a:
FRANCESCA CHIA
AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GONNOSFANADIGA,
AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SERRENTI,
RICCARDO PORTA E IL MITICO ZIO ANGELO
RITA COSSU
ODETTE CHITARRO
GRUPPO FOLK GONNOSFANADIGA
COLTELLERIA TZIU BOICCU
ALLA MUSICA SPECIALE DI MAURO SPIGA
AL PREZIOSO CONTRIBUTO TECNICO E ARTISTICO-MUSICALE DI MATTEO ZANDA
ROBERTA LAI PER LE MERAVIGLIOSE FOTO


Nel prossimo post vi parlerò della seconda parte del nostro progetto, il cortometraggio "Dalla terra al cuore".

A prestissimo e commentate più che potete, condividete e aiutateci a diffondere lo spirito della cooperazione nella nostra Sardegna!

Buon BloggerViaggio miei naviganti!!!






lunedì 11 novembre 2013

Lavorare in hotel? Parliamone.

Cari navigatori,
dopo mesi di assenza legata ai frenetici ritmi del lavoro estivo sardo eccomi nuovamente qui!
Questo blog è nato per dare voce alle mie speranze di giovane donna sarda impegnata nella crescita turistica e culturale della nostra cara Isola, che sogna di contribuire a realizzare un'economia del terziario totalmente slegata dalla stagione estiva. 


Come spesso ripeto, la Sardegna non si può definire "turistica", poiché mancano molti elementi nella fornitura del "prodotto turistico".


Ecco perché ora vi racconterò una serie di "CONTRO" sul mondo del lavoro alberghiero e della ristorazione. 


Tutto ciò non accade solo in Sardegna...


Premessa.


La maggior parte delle strutture ricettive lavora a pieno ritmo da aprile a settembre, anche se la stagione 2013 ha visto anche il mese di ottobre preso d'assalto dai turisti, grazie alla clemenza del tempo, che ci ha regalato un'estate prolungata ad oltranza. Il lavoro in questi tempi di crisi è molto prezioso, e proprio questo spinge molti giovani e non,  ad accettare condizioni di lavoro al limite della legalità e della sopportazione fisica e psicologica.


"CONTRO"


Ecco che fioccano contratti schiavisti, con stipendi che rasentano il minimo sindacale a fronte di una quantità impressionante di ore fatte.


Gli extra raramente vengono pagati.


Poche strutture possono vantare una gestione ottima dei dipendenti.
L' intimidazione psicologica è un' arma sovente utilizzata: non mancano le umiliazioni in presenza di clienti e colleghi.


Non è permesso sbagliare.


Confusione di ruoli e mansioni. Si diventa dei "Jolly", pronti a svolgere qualsiasi tipo di mansione.


Nessuna frase di incoraggiamento, nessun grazie.


Vista la mole di lavoro da svolgere, la stanchezza diventa un nemico con cui combattere giornalmente. La vita privata si azzera.


Che ci crediate o no, questo elenco deriva da esperienze vissute, reali! Non sono frutto di fantasie,  fanno parte dell'universo sommerso legato allo sfruttamento dei sardi lavoratori stagionali.


I sardi  ricoprono spesso i ruoli più faticosi, meno paganti e a tratti umilianti.  


Nonostante le tante denunce in questo senso, il business continua.
I tagli del personale, la diminuzione degli stipendi e il declassamento di qualifica dei lavoratori stanno assumendo livelli critici.


E dopo un' estate passata a lavorare, arriva l'inverno e tutto si ferma, tutto tace.


Credo ci sia da riflettere. I diritti umani sono stati codificati, così anche il diritto al lavoro. La schiavitù è stata abolita. Pare di essere nella Francia pre- rivoluzione!
Quando inforcheremo anche noi i forconi contro questo delirio???


Fortunatamente non tutte le strutture alberghiere adottano questi metodi, ma le possiamo contare sulla punta delle dita.
Non è questa la strada giusta per destagionalizzare il turismo.


Voi cosa ne pensate?


Alla prossima cari navigatori e buon BloggerViaggio.




giovedì 22 agosto 2013

La "Leggenda del Dio distratto" in Tour : Sarroch Villa Siotto 2013

Cari navigatori,
sono giorni di fermento e di felicità.
Dopo il grande successo ottenuto a Teulada, ritorna con tantissime novità e una scena inedita, "La leggenda del dio distratto" - Sfilata di Moda Teatralizzata.
L'appuntamento è a Sarroch l' 1 settembre 2013, alle ore 22.00.

Di seguito il Comunicato stampa. Vi aspetto numerosissimi :)


Comunicato Stampa
"La leggenda del dio distratto"
Sfilata di Moda teatralizzata
01 settembre 2013
Sarroch - Villa Siotto




L' Associazione T- Lab Shardana, in collaborazione con il Comune di Sarroch Assessorato allo Spettacolo e Cultura, Saras, ITte, Itinerarii Teatralizzati e l' Associazione Amici di Sardegna Onlus, con il Patrocinio della Fondazione "Giuseppe Dessì, vi invita DOMENICA 1 SETTEMBRE, nella stupenda location del Novecento, VILLA SIOTTO (Sarroch), ad assistere ad uno spettacolo innovativo, che vi trasporterà indietro nel tempo, alla scoperta della nascita del ricamo, della tessitura e dei Colori della nostra Sardegna per poi arrivare ai giorni nostri con i nuovi talenti della moda made in Sardegna.
In compagnia del dio distratto, delle Janas e delle donne sarde, vi sveleremo i segreti di una cultura leggendaria che non ha mai smesso di palpitare e che ancora oggi coinvolge e appassiona non solo noi sardi!
L'arte di Maria Lai e la leggenda di Giuseppe Dessì ci ispirano nel rinnovare continuamente il nostro impegno nel proteggere il nostro Patrimonio storico, culturale, naturalistico.

Un prezioso Mix traTeatro e Moda che vi stupirà.

Numerosi ospiti e nomi della moda sarda:
Marinella Staico
Maria Conte
Lauretta Podda
Duecentogrammi
Gli intrecci di Fusilla
Antonella Spina
La EuroMode School di Anna Mattarocci
&
gruppi folk del SULCIS

Il nostro Cast:
Omar Gessa
Andrea Paderi
Nicola Dessì
Marta Fadda
Melania Fadda
Eliana Mallus
Maura Mallus
Veronica Dessì
Annalisa Devigus
Le piccole Emanuela, Gioia, Melissa e Anita

Accompagnamento Canoro di Simona Mura

Sceneggiatura a cura di Claudia Prinzis & Giuditta Sireus

Vi aspettiamo a Sarroch, domenica 1 settembre.

Un caro saluto e Buon BloggerViaggio




giovedì 25 luglio 2013

"La Leggenda del Dio Distratto" - Uno spettacolo senza precedenti!

BuonSalve cari navigatori,
dopo tanti preparativi, tante difficoltà e suspance dell'ultimo momento, il 14 Luglio 2013, a Teulada, nel  meravigliso giardino del Palazzo Baronale Sanjust, è andata in scena la prima dello Spettacolo sperimentale " La Leggenda del Dio Distratto", inserito nell'evento "RicamarT". La sfilata teatralizzata, ideata da me e da Giuditta Sireus, ha riscosso un successo strepitoso.E di questo ne sono felicissima! Lo staff che ha collaborato con l' Associazione culturale T-lab Shardana, me & Sonia Tanas, è stato fantastico, così come tutti gli artigiani, le modelle, le stiliste e gli addetti ai lavori: tutto impeccabile.Lo spettacolo, raccontato dalla voce narrante dell' archeologo Nicola Dessì, è stato un susseguirsi di scene teatrali e uscite di abiti meravigliosi. Ecco che, ispirati da Maria Lai e Giuseppe Dessì abbiamo raccontato le origini leggendarie del ricamo sardo e tutte le sue "declinazioni" fino ai giorni d' oggi.Ora vi lascio con una carrellata di foto e consiglio a chi ha perso la "prima" di non perdersi anche la "seconda"! Seguiteci ... :)Buon BloggerViaggio :)



















ph Enrico Cambedda

                                                                   ph  Enrico Cambedda
                                                              ph Enrico Cambedda


ph Enrico Cambedda

ph Enrico Cambedda





GRAZIE DI CUORE A TUTTI!!!!!

sabato 6 luglio 2013

Evento "RicamarT" Teulada: Arte, Moda e Teatro

Cari Navigatori,

ecco il Comunicato stampa dell' evento "Ricamart".

Vi aspetto numerosi all' evento di Turismo sostenibile e responsabile su cui sto lavorando con tanta passione.
I ringraziamenti da fare sono tantissimi, ma li riservo per il post manifestazione.
A voi auguro buona lettura e come sempre un buon Blogger Viaggio :)


L' Associazione culturale



Presenta ....




Comunicato Stampa
RicamarT
Teulada tra Arte, Moda & Teatro
Teulada - Palazzo Baronale
13 -14-15-16 luglio 2013

L’ Associazione culturale “T-Lab Shardana” in collaborazione con il Comune di Teulada, la Pro Loco di Teulada, L’associazione ” Is Sinnus” e ITte, Itinerari Teatralizzati e la straordinaria Partecipazione del Museo MIF di Muravera,  propone l’evento “ RicamarT”, dal 13 al 16 Luglio 2013 presso il Palazzo Baronale Sanjust.

Un progetto di turismo sostenibile e responsabile, in cui la Comunità è la protagonista dello sviluppo economico del proprio territorio: ” Una Comunità cosciente del proprio potenziale e dei propri mezzi è una comunità pronta a far crescere i flussi turistici, far conoscere le proprie tradizioni e valorizzare i propri beni, naturalistici, storici, culturali”. Questo è quanto afferma Claudia Prinzis, Presidente dell’ Associazione T-Lab Shardana, impegnata nella proposizione di eventi miranti alla riscoperta dell’ Identità sarda e alla sua rielaborazione in chiave contemporanea e sperimentale.

Teulada possiede una forte tradizione artigianale, raffinata e intrisa di arte. La cittadina si riconosce nel suo grande patrimonio artigianale, il quale contribuisce anche ad essere una forte attrattiva turistica del territorio e fonte di guadagno economico.

Tra le tradizionali produzioni di Teulada spiccano  il ricamo femminile con il punt’ e nu e il punt’a brodu.

La manifestazione “ RicamarT ” si pone come obiettivo la valorizzazione dei pregiati ricami di Teulada e dei vari centri sardi conosciuti anch’ essi per i raffinati manufatti, vere e proprie opere d’arte e patrimonio della nostra Isola.

L’ inaugurazione prevista per sabato 13 luglio, darà il via ad una quattro giorni ricca di contenuti.

All’interno del Palazzo Baronale, dal 13 al 16 luglio, sarà allestita la MOSTRA tematica  “ RICAMI D’ ARTE”:  ecco che prende vita un viaggio nel tempo e nei luoghi alla scoperta delle origini ed evoluzione del Ricamo in Sardegna. Storia e leggenda si fondono, arte e manualità si uniscono e danno  vita a stupendi abiti sardi, antichi e moderni, lenzuola, tovaglie, corredi, scialli finemente ricamati, accessori ,abiti di alta moda.

Sabato 13 luglio, alle ore 19.00, in seguito all’ entusiasmo riscosso durante la manifestazione natalizia “Su celu in s’apposentu”, sarà riproposta la  Degustazione di Prodotti Tipici di Teulada sulle note danzanti dello Spettacolo folk a cura dei Gruppi di Teulada e Sant’ Anna Arresi.

Domenica 14 luglio, andrà in scena uno SPETTACOLO SPERIMENTALE: all'' artista di Ulassai, Maria Lai, e allo scrittore di Villacidro, Giuseppe Dessì, si ispira l'innovativa SFILATA DI MODA TEATRALIZZATA, “LA LEGGENDA DEL DIO DISTRATTO”. Andremo a ritroso nel tempo per scoprire le origini leggendarie del Ricamo in Sardegna, mentre il Ricamo stesso nelle sue infinite forme e applicazioni, sfilerà in passerella. Un nuovo “format”, creato da Claudia Prinzis e Giuditta Sireus, che punterà al coinvolgimento totale dello spettatore, che sarà immerso in una storia affascinante e misteriosa, sentendosi esso stesso protagonista e privilegiato spettatore. Tra le stiliste ospiti, Marinella Staico, Laura Podda e Antonella Spina.

Sabato 13 e domenica 14, sarò inoltre presente, nelle viuzze del Giardino Baronale, il MERCATO DELL’ ARTIGIANATO.

La chiusura della manifestazione è prevista per il 16 luglio alle ore 23.00.

Di seguito il programma:

Mostra
“ Ricami D’Arte”
Dal 13 al 16 luglio 2013
Orari 19.00 -23.00

Mercato Artigianato
13-14 luglio
Orari: 19.00 – 23.00

Sabato 13 luglio

Ore 19.00 Inaugurazione
Ore 19.30 Degustazione prodotti di Teulada & Esibizione gruppi folk di Teulada e Sant’Anna Arresi

Domenica 14 Luglio

Ore 22.00 “La leggenda del Dio Distratto”
Sfilata di moda teatralizzata




venerdì 5 luglio 2013

"RicamarT": a Teulada s' incontrano i manufatti più belli dell' Isola sarda

Buongiorno carissimi navigatori,
gli impegni estivi sono davvero tanti, ma vale la pena lavorare per i propri sogni.
Tra una settimana inizierà l'evento che più attendo da mesi: Ricamart.
Nel prossimo post pubblicherò il comunicato stampa ufficiale, per ora ecco la sua presentazione :)




Rend'onore a s'istintu femminile,
de su dovere ch'at su richiàmu.
Finas da-e sos tempos de Abramu
s'este distintu su sessu zentile
tessendhe pizos,fatthende recamu
affainàdas da-e s'impuddhile
coghendhe pranzos,pulindhe sa domo.
àtteru che sas feminas de como!




Vi invitiamo a percorrere con noi, un viaggio nel mondo del ricamo sardo, in cui storia e leggende si fondono, arte e manualità si uniscono e danno vita a stupendi abiti, manufatti, scialli e... venite a scoprirlo da voi, a Teulada, Presso il Palazzo Baronale Sanjust, dal 13 al 16 luglio 2013.

La cultura identitaria sarda fa sfoggio delle sue eccellenze. All'' artista di Ulassai, Maria Lai, e allo scrittore di Villacidro, Giuseppe Dessì, si ispira l'innovativa sfilata di moda teatralizzata.

Un ringraziamento va a tutti coloro che sostengono i nostri progetti di Turismo sostenibile e responsabile e partecipano con entusiasmo a questa iniziativa, da tutta la Sardegna.

L'evento, proposto dall' Associazione T -Lab Shardana, è organizzato in collaborazione con : Comune di Teulada, Associazione culturale Is Sinnus, ProLoco Teulada e Associazione ITTE, Itinerari teatralizzati.


Mostra
“ Ricami D’Arte”
Dal 13 al 16 luglio 2013
Orari 19.00 -23.00

Mercato Artigianato
13-14 luglio
Orari: 19.00 – 23.00

Programma

Sabato 13 luglio
Ore 19.00 Inaugurazione
Ore 19.30 Degustazione prodotti di Teulada &
Esibizione gruppi folk di Teulada e Sant’Anna Arresi

Domenica 14 Luglio
Ore 22.00 “La leggenda del Dio Distratto”
Sfilata di moda teatralizzata
Ospiti:
Marinella Staico
Laura Podda
Antonella Spina



A prestissimo :) Buon Blogger viaggio a tutti!!!

venerdì 17 maggio 2013

UNA CAMISA PO FRANTZISCU


Buongiorno cari viaggiatori,
qualche giorno fa, Papa Francesco ha dato una meravigliosa notizia: a settembre sbarcherà nella nostra Sardegna, destinazione Cagliari, Basilica di Bonaria.
Papa Francesco è molto entusiasta della Sua visita, ed ha anche avanzato l'ipotesi che la città di Buenos Aires sia stata fondata proprio da marinai sardi! Un grande onore per il popolo sardo da troppi secoli ritenuto barbaro e dedito solo ad attività pastorizie.



In occasione della visita del Pontefice ecco che noi sardi iniziamo ad ingegnarci!

Ecco a Voi....



UNA CAMISA PO FRANTZISCU

In occasione dell'annunciata visita in sardegna di Papa Francesco, Bistimentas bandisce un concorso destinato a studenti di moda e di design. Il Premio é destinato alla ideazione di un modello di camicia, denominata Frantziscu, ispirata alla tradizione sartoriale Sarda. In dotazione un importo non inferiore a € 2.000 da ripartirsi tra i primi tre elaborati grafici classificati. I lavori dovranno essere consegnati, completi di scheda e relazione del partecipante (sono ammessi gruppi fino a 3 persone), entro il 31 luglio. per informazioni: info@bistimentas.com


In bocca al lupo a tutti i giovani stilisti! Fatevi onore!

Buon Blogger Viaggio :)

mercoledì 24 aprile 2013

Turismo e Comunicazione : la coppia perfetta! ( Parte 1)

BuonSalve cari navigatori,
oggi vorrei approfondire un tema solo brevemente accennato in un  post precedente, in cui ho affrontato il discorso relativo al marketing non convenzionale e all'applicazione delle sue strategie nelle strutture ricettive della Nostra amata Isola.


Oggi e nei prossimi post, ci dedicheremo solo alle strategie di Comunicazione e sue applicazioni.





Ho deciso di suddividere questo argomento in 3 post:


Parte 1. Concetti generali della Comunicazione


Parte 2. ( prossimo post): La Comunicazione nel turismo


Parte 3: (prossimamente): Come comunicare efficacemente nell'ambito turistico


Partiamo subito!!!


Ecco i Concetti generali della Comunicazione.


Comunicare è il nostro pane quotidiano. E' impossibile non comunicare. Relazionarsi con il prossimo è parte della natura umana. Tutti leggiamo i giornali, o i libri, guardiamo la tv, andiamo a lavoro, usciamo con gli amici o il fidanzato. Ogni minuto, mediamente pronunciamo circa 200-300 parole. Quando stiamo in silenzio non abbiamo smesso di comunicare, perché il nostro corpo si sa esprimere benissimo e dice sempre la verità, volenti o nolenti!





Saper comunicare in modo efficace, nella vita quotidiana e lavorativa, non è quasi mai facile. Riuscire a trasferire il nostro messaggio a un'altra persona, con lo stesso significato che noi gli diamo, è davvero un'impresa.




Molti sono gli ostacoli della Comunicazione: lingua differente, livello culturale, status sociale, preconcetti, utilizzo di stereotipi, basso livello di attenzione, fattori emotivi e via dicendo.




Ecco perché occorre fare un grande investimento sul nostro modo di comunicare nei rapporti interpersonali: non basta parlare una lingua perfettamente o essere pozzi di cultura, occorre molto di più!






Non dimentichiamo che quando comunichiamo non ci esprimiamo solo con le parole, ma coinvolgiamo tutti i nostri sensi, il nostro corpo, la nostra voce! Si parla infatti, anche di linguaggio Paraverbale ( legato alla voce, al suo tono, ritmo, etc) e linguaggio non verbale ( legato a tutti i nostri gesti, posture, etc).




Per molti può sembrare assurdo, ma il linguaggio non verbale ha un peso nella comunicazione pari al 93%, mentre quello verbale del restante 7%.
Cosa significa tutto ciò?
Semplicemente parliamo più col corpo che con la voce. 




Brevemente ecco alcune regole per cogliere in maniera sempre maggiore il vero significato di ciò che ci viene detto.

  • Focalizzare l’attenzione su chi sta parlando
  • Assumere un atteggiamento di ascolto
  • Ascoltare con curiosità ( differente dall'interesse dell'ascolto)
  • Chiedere di ripetere se necessario
  • Badare non solo al contenuto del discorso, ma anche al linguaggio Para verbale e Non verbale
  • Non parlare prima che l'interlocutore abbia esposto per intero il suo pensiero
  • No avere pregiudizi sulla persona che ha abbiamo difronte e se anche non ci va a genio, ascoltiamo ciò che ha da dirci
  • Capire l'obiettivo di chi parla, il suo scopo nell'esporci  una determinata cosa
  • Porre domande, fare osservazioni e arricchire la Comunicazione per meglio comprenderne le finalità
La comunicazione corretta è una delle chiavi di volta per aver successo nelle pubbliche relazioni,  poter esprimere con pienezza il proprio essere, riuscire a imparare qualcosa di prezioso dallo scambio con ogni altro essere vivente, aprire le porte della nostra mente a più ampi orizzonti di pensiero.

Lavoriamoci su! 


Quanto è importante la comunicazione nel turismo?
Come comunicare al meglio col turista?
Come utilizzare la Comunicazione per incrementare la qualità delle nostre pubbliche relazioni?
Pubblicità e Comunicazione: creare un logo, sponsorizzare un evento, incrementare il numero dei clienti.


Questo e altro nelle prossime puntate :)


Auguro a tutti voi, cari viaggiatori un buon BloggerViaggio

martedì 23 aprile 2013

L' estate sta arrivando ... Buon lavoro operatori turistici!

BuonSalve cari navigatori,

dopo il lungo inverno ecco che il torpore del turismo sardo si scuote in maniera più decisa.

Gli alberghi si danno una sistemata, iniziano ad arrivare i primi visitatori e con le belle giornate cresce anche l'entusiasmo e la voglia di fare.

Il lavoro stagionale ricomincia. Un lavoro diventato ormai una disperata necessità. Un lavoro concentrato in pochissimi mesi estenuanti.

Sembra che proprio tutto sia rimasto invariato rispetto agli anni precedenti...

Invece....

Qualcosa è cambiato e sta cambiando sempre più: la convinzione di poter destagionalizzare il turismo e puntare finalmente su un' offerta culturale, identitaria, coinvolgente e travolgente.

Sarà merito della crisi, sarà la nostra voglia di crearci un lavoro, sarà la nostra presa di coscienza sempre più decisa, sarà....


Gli eventi e le manifestazioni culturali di qualità crescono a dismisura, e la novità sta nella tenacia dei giovani sardi organizzatori che grazie alle nuove strategie di marketing e comunicazione, stanno offrendo un prodotto svecchiato e libero da catene turistiche di massa.

Questo post è per voi, cari sardi che state tenendo duro per regalare a Voi e a Noi un' isola turistica effervescente, colta, genuina, semplice ma a tratti raffinata..

BUON LAVORO A TUTTI GLI OPERATORI!!!



E a voi cari viaggiatori auguro un buon Bloggerviaggio e mi scuso per la poca assenza nel blog, mi farò perdonare.