venerdì 3 agosto 2012

Identikit del turista: Touch (Parte 4)

Salve carissimi navigatori,
nell'era del web marketing, dell'infinito mondo di internet, delle nuove attività online, delle comunità virtuali, non poteva certo mancare la modalità TOUCH del turista.
No, non pensate male-maliziosamente! 
Questa caratteristica del nostro baldo viaggiatore può essere interpretata in molteplici modi.

1. Quante volte vi sarà capitato di visitare dei monumenti, dei musei o semplicemente dei negozi che presentavano accanto agli oggetti la scritta "NON TOCCARE"? E quanti hanno interpretato la cosa in modo contrario, quasi come una sfida, "E MO? TI TOCCO!". Ebbene si è capitato anche a me: toccare mobili antichi, pareti millenarie.......chissà un gesto quasi romantico?
Il turista tocca con mano, ma non solo materialmente, ma anche spiritualmente, la realtà del posto in cui soggiorna: attraverso i sensi egli soddisfa la sua curiosità e la voglia di conoscenza.

2. Egli è Touch, anche perchè ha iniziato "già da qualche tempo" a prenotare le sue vacanze online, non servendosi più della classica agenzia di viaggio. In pochi click, et voilà vola alle Canarie, o meglio ancora vola qui in Sardegna, dai turista!

3. Anche la tecnologia invade il settore delle informazioni turistiche in loco. Ecco il fenomeno della moltiplicazione dei totem multimediali: chiedi ciò che desideri al totem e lui ti offrirà preziose informazioni, tra cui cartine dei luoghi, i luoghi stessi da visitare, numeri utili e via discorrendo.

Riassumendo..... Il nostro turista si presenta con le seguenti modalità:  status privilegiato,  low budget, Satisfaction, Touch.

Ammetto che la mia analisi risulti un poco bizzarra, ma resto coerente alla mia idea di apprendimento divertente e non scontato. Del resto come farei a ricordarmi quanti giorni hanno i mesi se non recitassi a menadito la solita filastrocca: 30 giorni ha novembre, con april giugno e settembre, di 28 ce n'è uno, tutti gli altri son 31! Olè!

Bye bye e buon bloggerViaggio :)